Arriva l’inverno…e porta la neve

Le temperature sembrano in Tilt se si pensa che lo scorso Natale è stato caratterizzato da un clima quasi primaverile. In alcune zone della Sicilia si sono toccati i 25 gradi. L’inverno, invece, è stato caratterizzato dalla quasi assenza di neve sugli Appennini e lo scioglimento record nel 2022 dei ghiacciai delle Alpi. La prossima settimana, però, il clima ritornerà ad essere più consono alla stagione.

Le previsioni

Nel corso della prossima settimana saranno diverse le perturbazioni in Italia. Le temperature si abbasseranno dapprima al Nord, nella seconda parte della settimana anche sul resto del Paese.

In particolare, nella giornata di martedì 17 gennaio tornano le nevicate sopra 400-500 m circa, la sera possibili anche in pianura sulla Lombardia. Al Sud piogge intense sulla Campania, a tratti in estensione fino alla Puglia settentrionale e al nord-ovest della Calabria.

Mercoledì 18 gennaio sono previste piogge abbondanti e rovesci sono previsti sulla Campania; nevicate sull’Appennino centrale sopra 800-1200 metri.

Nella seconda parte della settimana si andrà probabilmente incontro a un generale calo delle temperature e la formazione di un centro di bassa pressione nei pressi dell’Italia manterrà ancora condizioni di variabilità, specialmente al Centro-Sud.

Secondo gli ultimi dati la neve potrebbe cadere fino a bassa quota tra Toscana, Umbria e Marche ma a quote di bassa collina anche in Sardegna. Neve in collina o bassa montagna anche su Molise, Puglia, Campania mentre la Calabria vedrebbe nevicate solo a quote elevate, sopra ai 1400/1500m.

Condividi su