Napoli: Carabinieri arrestano 6 persone per la guerra di Camorra a Napoli Est

 

I Carabinieri del nucleo investigativo, comando provinciale di Napoli, hanno dato esecuzione a 6 mandati di arresto nei confronti di esponenti di clan di Camorra, di cui 3 già agli arresti. Le ordinanze di custodia sono state emesse dal Gip del Tribunale di Napoli su richiesta della DDA partenopea. Tra gli arrestati ci sono anche il mandante e gli esecutori dell’attentato a colpi di esplosivo avvenuto il 23 luglio 2022, a Ponticelli periferia orientale di Napoli. Gli arrestati sono accusati di detenzione illegale di armi ed esplosivi, detenzione di stupefacenti e ricettazione, aggravati dalla modalità mafiosa. I fatti contestati agli accusati, sono stati commessi al fine di agevolare l’egemonia del clan De Luca Bossa operante a Ponticelli e facente parte del cartello “dell’Alleanza di Secondigliano”. Dopo le attente indagini della DDA si è appurato che l’attentato del Luglio scorso era stato compiuto nell’ambito della faida che vede contrapposti i De Luca Bossa contro i De Micco-De Martino, per colpire appunto i De Micco con un’ordigno posto all’interno di un veicolo che distrusse anche 3 auto parcheggiate. In oltre si è avuta certezza della disponibilità di armi e droga, sequestrate appunto il 9 Agosto 2022 a Ponticelli e la cui proprietà era dei De Luca Bossa. Un’altra brillante operazione contro la criminalità organizzata portata a termine con successo dai Carabinieri.

Condividi su