Allarme antiaereo in tutta l’Ucraina

Un allarme antiaereo è scattato questa mattina in tutto il territorio ucraino: lo ha reso noto il capo dell’amministrazione militare di Leopoli, Maksym Kozytskyi, come riportano i media nazionali. L’allarme è stato dichiarato dopo le 10:30 ora locale (le 9:30 in Italia).

Suona l’allarme antiaereo

‘Diverse’ teorie sulle cause della tragedia dell’elicottero del Servizio di emergenza ucraino che è caduto ieri alle porte di Kiev provocando la morte di 14 persone sono oggetto di indagine: lo ha detto il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, intervenendo al forum economico di Davos in videocollegamento.

Si stanno valutando diverse teorie” nell’indagine sull’elicottero caduto vicino a Kiev che ieri ha ucciso il ministro degli Interni ucraino e altre 13 persone, ha detto Zelensky. “L’indagine è in corso. Sono al vaglio diverse teorie e non sono autorizzato a parlare delle diverse ipotesi finché le indagini non saranno completate”, ha aggiunto il presidente ucraino. Ieri Zelensky aveva affermato riferendosi alla tragedia, sempre al forum di Davos, che “questo non è un incidente perché è dovuto alla guerra e la guerra ha molte dimensioni non solamente sul campo di battaglia. In guerra non ci sono incidenti, questi sono tutti risultati della guerra”.

Nuovo pacchetto di aiuti militari statunitense

Il nuovo mega pacchetto statunitense di aiuti militari all’Ucraina avrà un valore complessivo di circa 2,5 miliardi di dollari: lo riporta la Cnn, che cita due fonti bene informate. Si tratta di uno dei pacchetti più consistenti annunciati da Washington dall’inizio della guerra lo scorso febbraio. Il pacchetto, che non è ancora stato finalizzato, includerà per la prima volta i veicoli da combattimento Stryker. I nuovi aiuti, scrive l’emittente americana sul suo sito, potrebbero essere finalizzati entro la fine della settimana.

Condividi su