Teverola e Casandrino: rapinano un bar ed una pizzeria armati di fucili, emergenza tra Napoli e Caserta

 

Nella giornata di ieri, in due diversi episodi avvenuti a Teverola in provincia di Caserta e a Casandrino in provincia di Napoli, dei banditi armati con fucili di grosso calibro, hanno rapinato due esercizi commerciali. Il primo crimine è avvenuto a Teverola nel casertano, dove 4 rapinatori armati di fucile, hanno derubato dell’intero incasso e dei gratta e vinci esposti una caffetteria, minacciando i presenti tra clienti e personale per poi scappare via in direzione di Caserta. Il secondo colpo messo a segno, è avvenuto in una pizzeria di Casandrino nel napoletano, dove ad agire sono stati tre delinquenti armati di fucili e pistole, e con quasi la stessa dinamica hanno minacciato i presenti e portato via i soldi dalla cassa. Fortunatamente non ci sono stati feriti in entrambi i casi ma è sempre più grave la situazione criminalità nelle provincie di Napoli e Caserta. Il deputato di Alleanza Verdi-Sinistra Francesco Borrelli, sui suoi social ha pubblicato uno dei video di una rapina messa a segno ed ha commentato che serve un forte intervento della Prefettura di entrambe le provincie, affinché aumentino gli uomini ed i controlli delle forze dell’ordine, dicendo ancora che molto spesso i delinquenti non fanno nemmeno un giorno di carcere una volta che vengono arrestati. Ci auguriamo che il suo appello sia accolto da chi di dovere per poter dare tranquillità e sicurezza ai cittadini.   

Condividi su