Killer 72enne uccide 10 persone durante il Capodanno cinese

di Simona Lazzaro – Killer 72enne apre il fuoco in una sala da ballo: 10 vittime, ignoti i motivi del gesto.

Strage di capodanno: cos’è successo?

In una piccola comunità della CaliforniaMonterey Park, detta anche “la prima Chinatown suburbana” –  un uomo, identificato successivamente come Huu Can Tran, un asiatico di 72 anni, ha sparato diversi colpi di arma da fuoco in una sala da ballo dove alcuni cittadini stavano celebrando il Capodanno lunare.

L’arma, un fucile d’assalto, gli è stata sottratta da due presenti ma la loro prontezza di spirito non è bastata: il bilancio, infatti, è di 10 vittime – 5 uomini e 5 donne – e di altrettanti feriti, sette dei quali sono ancora ricoverati in ospedale. Dopo essere stato disarmato, il responsabile della strage è fuggito e immediatamente è scattata una caccia all’uomo. La folle corsa si è conclusa a circa 50 km dalla sala da ballo con il suicidio del pluriomicida.

Ancora ignote le ragioni del gesto del 72enne

Gli agenti che indagano sulla sparatoria stanno cercando di comprendere le ragioni del gesto, che al momento non sono ancora chiare. L’ufficio del coroner si sta invece dedicando all’identificazione delle vittime, tutte d’età compresa tra i 50 e i 70 anni. Ai sopravvissuti è stato offerto sostegno psicologico.

La terribile vicenda, ha affermato il governatore della California, Gavin Newsom, sottolinea ancora una volta quanto sia urgente una riforma del mercato e del possesso delle armi a livello nazionale. “Nessun altro paese nel mondo” ha scritto Newsom su twitter “è terrorizzato dalla questo flusso costante di violenza armata.

Stando a quanto rilevato dagli investigatori, il killer potrebbe essersi procurato la pistola illegalmente.

_____

Continua a seguirci su Facebook, su InstagramTwitter e Waveful! Ricevi tutte le notizie sul tuo cellulare iscrivendoti al canale Telegram.

Scopri gli ultimi aggiornamenti cliccando qui.

Condividi su