46enne di Napoli arrestato per detenzione di esplosivo

Nella sua abitazione i carabinieri hanno rinvenuto una un ordigno artigianale ad alto potenziale, un quantitativo sufficiente per distruggere un camion.

A Napoli in manette, con l’accusa di detenzione di esplosivo, è finito un uomo di 46 anni.

L’ordigno è stato ritrovato nel corso di una perquisizione eseguita dai carabinieri della compagnia di Napoli stella, insieme alle aliquote di pronto intervento e al nucleo cinofili di Sarno.

Durante la perquisizione rinvenuti anche quattro proiettili calibro 38 e sequestrato un impianto di video sorveglianza a circuito chiuso installato abusivamente lungo le pareti esterne della casa.
L’area è stata messa in sicurezza dagli artificieri. Infine, in un’area condominiale, sono stati sequestrati a carico di ignoti 33 grammi di hashish.

Condividi su