Proposta Lega: via asilo ai migranti perseguitati per l’orientamento sessuale

di Martina Orecchio – «Sopprimere il riferimento all’orientamento sessuale e all’identità di genere tra i motivi di persecuzione per i quali non si può disporre l’espulsione o il respingimento». É la proposta di emendamento 1.014, a firma Igor Iezzi della Lega, durante una riunione congiunta delle commissioni Affari costituzionali e Trasporti, volta ad eliminare  la protezione internazionale al migrante omosessuale che nel proprio paese non può riunirsi con le persone del suo orientamento sessuale.

Asilo ai migranti perseguitati per l’orientamento sessuale: il decreto

Il decreto sull’immigrazione risale al 2020, durante il governo Conte 2 (maggioranza M5S-Pd). Tra i diritti sanciti c’è anche quello dei migranti Lgbtq in fuga da situazioni pericolose per la propria vita. I dati degli ultimi anni raccontano migliaia di profughi che scappano dalle persecuzioni per ragioni di orientamento sessuale e di identità di genere.

«Solo una scusa» per ottenere asilo secondo Igor Iezzi. Ad opporsi non solo il Movimento 5 stelle e il Pd ma anche la maggioranza stessa. I presidenti delle due commissioni, Nazario Pagano di Forza Italia e Salvatore Deidda di Fratelli d’Italia, alla fine hanno dichiarato inammissibili tutti gli emendamenti, definendole proposte «estranee alla materia del decreto», riguardante i salvataggi in mare.

_____

Continua a seguirci su Facebook, su InstagramTwitter, Tiktok e Waveful! Ricevi tutte le notizie sul tuo cellulare iscrivendoti al canale Telegram.

Scopri gli ultimi aggiornamenti cliccando qui.