Fermati dai carabinieri mentre erano in possesso di pistola e giubotto antiproiettile

In sei, a bordo di un’auto: uno era armato, aveva una pistola Beretta pronta a sparare con 10 colpi nel caricatore, un altro indossava un giubbotto antiproiettile.

Sono stati fermati dai carabinieri, nel quartiere Arenella e per il 31enne in possesso dell’arma, considerato vicino al clan Grimaldi, è scattato l’arresto.

Sono stati i carabinieri del nucleo operativo della compagnia Napoli Vomero a fermare l’auto in via Gabriele Jannelli altezza ingresso tangenziale. Con il 31enne, in auto c’era anche un 44enne napoletano già noto alle forze dell’ordine che indossava un giubbotto anti-proiettile e altre 4 persone di età compresa tra i 20 e i 30 anni. L’arrestato è nel carcere di Secondigliano in attesa di giudizio; indagini in corso per ricostruire l’esatta dinamica dell’evento.

Condividi su