Napoli – Aggressione durante una discussione, uomo di 46anni prende a forbiciate in faccia un padre e un figlio

Un episodio di grave violenza ha sconvolto il quartiere di San Giovanni a Teduccio a Napoli, dove un uomo di 46 anni è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio dopo aver ferito con delle forbici un padre e suo figlio. L’aggressione è avvenuta al culmine di una lite scoppiata tra l’accusato e le vittime, un uomo di 43 anni e suo figlio di 22 anni.

Secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti, le vittime sono state colpite durante una discussione accesa con un conoscente. Durante la lite, l’aggressore avrebbe impugnato un paio di forbici, ferendo il 43enne allo zigomo destro, al torace e al braccio destro, mentre il figlio ha riportato ferite al collo e al torace.

Entrambe le vittime sono state immediatamente soccorse e trasportate all’Ospedale del Mare di Napoli. Il padre, dopo essere stato medicato per le ferite subite, è stato dimesso con una prognosi di cinque giorni. Il figlio, invece, ha riportato ferite più gravi e la sua prognosi è di quindici giorni. Fortunatamente, nessuno dei due è in pericolo di vita.

I carabinieri della stazione di Ponticelli sono intervenuti rapidamente dopo la segnalazione dell’aggressione. Hanno identificato e rintracciato l’aggressore nella sua abitazione, sempre nel quartiere di San Giovanni a Teduccio. Durante la perquisizione, sono state trovate anche le forbici utilizzate nell’aggressione.

Le indagini sono ancora in corso per chiarire esattamente le motivazioni e la dinamica dell’accaduto. Gli inquirenti stanno lavorando per raccogliere tutte le testimonianze e le prove necessarie per delineare con precisione i fatti. L’aggressore, nel frattempo, è stato denunciato per tentato omicidio e rimane sotto custodia in attesa di ulteriori sviluppi legali.