Uccisa dal Parrucchiere, fermato l’assassino di Anna Borsa

Dopo qualche ora di ricerche è stato fermato Alfredo Erra, ex fidanzato di Anna Borsa, la 30enne uccisa questa mattina, martedì 1° marzo, a Pontecagnano Faiano, nella provincia di Salerno: l’uomo è sospettato di aver compiuto il delitto. A rintracciare Erra e a fermarlo sono stati alcuni agenti della Polizia Stradale, sottosezione Eboli, che si sono imbattuti in lui sull’Autostrada A2: l’uomo si trovava ancora nel Salernitano, ma verosimilmente di lì a poco si sarebbe allontanato.

“Era tutto vestito di nero: tuta, giubbotto e scarpe – racconta una testimone dell’omicidio, collega della vittima – aveva anche un trolley. Anna aveva paura. E anche io. Quando è entrato nel negozio, gli ho detto di uscire. Ma lui mi ha risposto: “devo dirle solo una cosa””.

Anche Anna, secondo la ricostruzione della donna, gli aveva detto di uscire fuori dal salone perché sarebbe stata disposta a parlargli all’ingresso. E non alla presenza dei clienti. «Era venuto già venuto due o tre volte nelle scorse settimane – prosegue la testimone – Anna viveva nella paura da mesi, da luglio. Lui non aveva mai accettato la separazione, era convinto che Anna fosse solo sua. In passato lo abbiamo più volte allontanato, ma oggi c’erano i clienti in negozio”.

La ricostruzione: cosa è successo

Tragedia a Pontecagnano Faiano dove nella mattinata di martedì 1 marzo, una ragazza di soli 30 anni è stata uccisa dall’ex fidanzato nel salone di bellezza presso cui lavorava. Il dramma si è consumato in via Tevere, nel pieno centro cittadino. A sparare l’ex fidanzato, che avrebbe ferito anche altre due persone, fra cui anche l’attuale fidanzato della giovane.

GrilloSport

Condividi su