Grumo Nevano. Seduta Consiglio Comunale anti camorra: assenti i 28 parlamentari invitati

Il presidente Antonio Chiariello ha convocato nella giornata di ieri una seduta del consiglio comunale per discutere sull’appello a firma di 28 parlamentari nel merito «Atti concreti contro le infiltrazioni della camorra».

La seduta si è svolta registrando l’assenza dei 28 parlamentari invitati.

Nel provvedimento, che aveva colpito nove soggetti, sarebbero emersi presunti interessamenti alle elezioni amministrative comunali del 2019 per il comune di Grumo Nevano. A seguito dell’esecuzione del provvedimento, Articolo Uno aveva chiesto le dimissioni della consigliera Assunta Liguori, la quale ieri si è difesa dichiarando: «Sono serena. Il reato inconsapevole non l’hanno ancora inventato. Andrò avanti imperterrita nel lavoro che ho svolto fino ad oggi onorando la fiducia delle centinaia e centinaia di elettori che mi hanno votato, senza che a uno, soltanto uno di essi, io in prima persona abbia promesso nessuna utilità materiale. Ho chiesto il voto solo ed esclusivamente promettendo la mia disponibilità a rappresentarli con i fatti e non con le chiacchiere».

Il Sindaco di Grumo Nevano, dal canto suo, durante la seduta ha eslamato a gran voce «Nella nostra terra non c’è nemmeno l’odore di un’eventuale infiltrazione camorristica. Si lavora onestamente con dignità e rispetto per le procedure».

Condividi su