Casarea s’illumina di speranza: domani fiaccolata per la legalità a Casalnuovo

Parrocchia, Comune e associazioni, insieme, per dire ‘no’ alla camorra

Fiaccolata per la Legalità per le strade di Casarea: domani alle ore 18:30, presso la chiesa Santa Maria delle Grazie, il parroco Don Pasquale Ferone celebrerà una Santa Messa al termine della quale si terrà una fiaccolata lungo le vie della frazione casalnuovese. Le associazioni operanti sul territorio, in collaborazione con il Comune di Casalnuovo di Napoli e la parrocchia di Casarea, hanno deciso di scendere in campo e di organizzare una fiaccolata per la legalità al fine di dar voce al senso di ribellione dei cittadini emerso a seguito degli ultimi fatti di cronaca che hanno scosso l’intera cittadinanza.
“Intendiamo far sentire forte la nostra voce a seguito del duplice omicidio avvenuto sul nostro territorio – fanno sapere i presidenti delle associazioni operanti sul territorio – marceremo insieme all’insegna della legalità e della partecipazione. Ci riuniremo insieme in parrocchia ed al termine della messa cammineremo lungo le strade della frazione. La nostra voce sarà più forte della violenza che questa settimana ha scosso l’intera comunità di fedeli e famiglie. Come cittadini attivi – hanno aggiunto – abbiamo il dovere di ribadire il nostro ‘no’ deciso alla camorra ed a qualsiasi forma di violenza, criminalità e sopruso”. Tra le associazioni partecipanti figurano Stella Polare, Archora, Peter Pan, A.ge, Uniti per Casalnuovo, Sportello Antiracket “Del Core”, che si occupano di diffusione della cultura della legalità e del recupero e la formazione dei minori della zona. Insieme a loro tantissime altre associazioni che ogni giorno, con il loro lavoro silenzioso, operano per affermare i valori della non violenza e della legalità. Tra le cooperative presenti anche A.r.s, il cui acronimo richiama la memoria di Alberto Vallefuoco, Rosario Flaminio e Salvatore De Falco, i tre giovani operai assassinati dai killer della camorra per errore nel 1998 lungo via Nazionale delle Puglie, e che da anni proprio a Casarea gestisce un bene confiscato alla criminalità e destinato ad orto sociale. In campo anche il gruppo giovani della parrocchia di Casarea.
Al fianco delle associazioni e delle cooperative anche il Comune. Forte l’appello del sindaco Massimo Pelliccia: “Chi sa, o ha visto qualcosa, si faccia aventi e denunci: è un nostro dovere”. “Scendiamo in campo con decisione – fanno sapere in maniera corale i componenti della giuntaassessori e consiglieri scenderanno in piazza per ribadire, in maniera forte, la condanna verso questi episodi sanguinosi che hanno scosso tutti i cittadini casalnuovesi. Le fiaccole rappresentano la speranza e soprattutto la voglia di ribellione e di contrasto a qualsiasi forma di violenza e di criminalità”.

Condividi su