Afragola

Afragola: ancora un’anziana vittima di truffa

Ancora un’anziana vittima di truffa, questa volta ad Afragola. «Sono l’avvocato di suo figlio, è stato coinvolto in un incidente stradale e ora è in stato di arresto, se vuole che venga liberato deve versare 4mila euro per risarcire la donna investita»: queste le parole usate dal truffatore per convincere la donna.

Per rendere più realistico il racconto il malvivente faceva ascoltare la voce in sottofondo di un complice, che avrebbe dovuto impersonare il figlio “arrestato” dell’anziana signora, che diceva: «mamma, mamma aiutami, paga per favore!».

La signora, a corto di soldi liquidi in casa é stata convinta a dar via i propri gioielli di famiglia.

La maggior parte della truffa è avvenuta via telefono e durante la telefonata la signora è stata ancora più distratta e confusa da una serie di numeri (di targa, cellulare etc) che era esortata a scrivere sotto dettatura.

Nella stessa mattinata, sempre ad Afragola, c’è stato un altro tentativo di truffa che fortunatamente non è andato a termine.

Si sente sempre più parlare di questi avvenimenti che spesso e volentieri neanche possono essere arginati, dal momento che per far leva sulla coscienza degli anziani, vengono fatti i nomi dei figli o comunque di parenti stretti per i quali le persone sono disposte a tutto.

La tecnica del falso incidente è efficacissima oltre che particolarmente infame, perché fa leva sui sentimenti più nobili della vittima ed è pertanto molto diffusa. Nel caso si dovesse ricevere una chiamata del genere si deve prendere tempo e chiamare le forze dell’ordine.

Condividi su
  • 101
    Shares