Le proteste per i riscaldamenti alla Montalcini scaldano la domenica afragolese, Grillo solo una sterile polemica

Una notizia che in questi giorni è cresciuta di ora in ora, fino a terminare sulle pagine anche di quotidiani regionali, quella della caldaia alla succursale della Rita Levi Montalcini in via De Gasperi, sede dell’ex scuola Settembrini poi accorpata alla Ciaramella. Mamme sul piede di guerra per la caldaia che a loro dire è ferma dal 18 dicembre 2019 e che lascia i ragazi al freddo. La Dirigente scolastica corre ai ripari con una ordinanza che prevede l’ingresso a scuola alle 10 ma le mamme non ci stanno e non mandano i figli in classe. Solo una sterile polemica invece sottolinea il Sindaco Grillo che esprime tutta la sua solidarietà alla dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo Montalcini. “Il 7 gennaio scorso ci è stato segnalato la rottura della caldaia e siamo prontamente intervenuti – sottolinea Grillo al telefono oggi con la nostra redazione nonostante fosse domenica – i nostri uffici mi confermano che stanno sostituendo un bruciatore, ordinato ed in arrivo. Sono passati solo pochi giorni lavorativi e questa polemica che sollecita anche i media mi sembra strumentale ed eccessiva. Questa città ha tante e complesse difficoltà da essere gestite e siamo al lavoro tutti i giorni per garantire efficienza della macchina amministrativa e progettare la riqualificazione e la manutenzione di tutta la città, non si possono alimentare polemiche con notizie non vere. La massima solidarietà alla Dirigente scolastica coinvolta insieme al Comune in questa polemica. Pochi giorni di attesa per il pezzo di ricambio e tutto ritornerà alla normalità. Aggiungo che se vi fossero responsabilità dei nostri uffici saranno perseguite e penalizzati i responsabili, ma non mi sembra questo il caso”.

30 milioni di euro di spesa per la riqualificazione di Afragola nel 2020: GUARDA IL VIDEO

 

Condividi su