Mondragone Covid

Mondragone: Sono 28 i nuovi positivi dopo la seconda ondata di tamponi

Nuovi casi a Mondragone emersi nella seconda ondata di screening: ben 28 in totale, con esecuzione di circa 3mila tamponi. I controlli sono stati attivati dopo la scoperta del focolaio di Covid-19 nella comunità bulgara residente nei cosiddetti Palazzi ex Cirio.

[the_ad id=”23524″]

Il nuovo dato è contenuto nell’ordinanza firmata ieri sera dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca con la quale sono state prorogate fino al 7 luglio le misure di contenimento per i cittadini residenti o domiciliati nei cosiddetti Palazzi ex Cirio.

Il Dipartimento di prevenzione della Asl di Caserta ha evidenziato che 27 dei 28 casi positivi rilevati sono risultati essere dipendenti di un’azienda agricola sita nel comune di Falciano del Massico, confinante con Mondragone. Il sindaco di Falciano del Massico, Erasmo Fava, con un’ordinanza firmata ieri ha disposto la sospensione immediata dell’attività per l’azienda agricola.

NanoTV Pubblicità

Condividi su