Napoli, Gattuso: “Affrontare il Barcellona è come trovarsi davanti l’Everest. Bisogna ricordare da dove siamo partiti”

Affrontare il Barcellona è come trovarsi davanti l’Everest.Abbiamo di fronte una squadra fortissima che è uno spettacolo da ammirare“, cosi si è espresso l’allenatore azzurro Gennaro Gattuso che in conferenza stampa, presenta la super sfida di Champions con il Barcellona di Messi.

Il tecnico partenopeo si è poi soffermato sulle condizioni di capitan Insigne e sulla grande prestazione da offrire contro i blaugrana: “Giocheremo seguendo ciò che abbiamo fatto nelle ultime 12 gare dopo il lock down. La nostra idea è puntare sul possesso palla, sulla compattezza e sulla concentrazione”.

Insigne?”Lorenzo si è allenato con la squadra, domani parlerò con lui e se sta al cento per cento giocherà. Viceversa non giocherà dall’inizio. Se si sente bene, metterà la fascia e andrà in campo”.

Infine, l’allenatore azzurro ha ribadito il grande lavoro svolto durante la sua gestione, dichiarando:”C’è poco da parlare in queste occasioni. Non è il caso di caricare di tensione la squadra in queste circostanze. Io dico solo che in questi casi è bello pensare all’infanzia, ai sacrifici che si sono compiuti per arrivare a questi livelli. Bisogna ricordarsi sempre da dove siamo partiti”.

Assieme al mister partenopeo, era presente l’estremo difensore colombiano David Ospina che ha dichiarato: “Noi dobbiamo affrontare la gara lavorando da squadra vera, con mentalità, sacrificio, concentrazione e massima attenzione. Siamo cresciuti e vogliamo dimostrare di essere all’altezza di questa competizione”

Il portiere azzurro ha poi rimarcato le difficoltà durante questa stagione: “E’ stata una stagione particolare in cui abbiamo vissuto varie vicissitudini. Ma siamo riusciti a riprenderci e a seguire una strada precisa. Siamo qui e abbiamo la consapevolezza di giocare contro una squadra di livello mondiale, ma anche con la certezza di avere le nostre possibilità”. 

Condividi su