Casavatore, In arrivo la sentenza che potrebbe ribaltare il risultato elettorale

Casavatore – Sono iniziate ieri le operazioni in prefettura per il ricorso al tar presentato dall’ex Sindaco Luigi Magione, il quale ha dal primo momento contestato le operazioni di ballottaggio che hanno portato alla vittoria, per appena due voti, del Sindaco Vito Marino.

Inizialmente le schede contestate erano appena 3: due a Maglione e una a Marino, ma successivamente sarebbero emerse altre 6 irregolarità nel riconteggio, contestate ad entrambi i gruppi.

Altro elemento al centro del ricorso riguarda delle presunte anomalie nei votanti stranieri delle sezioni 6 e 8, anomalie riferite alle disparità tra quelli presenti nelle liste elettorali.

Il Tar si pronuncerà il prossimo 16 marzo, meno di un mese quindi per la sentenza che potrebbe ribalzare l’assetto dell’intero consiglio comunale.

Condividi su