Orta Di Atella. L’Associazione Giovani Ortesi ricorda l’agente Mormile, nella giornata delle vittime innocenti delle mafie

Orta di Atella. Nella giornata di ieri, in occasione della Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo  , l’associazione Go! Giovani Ortesi ha ricordato la figura di Andrea Mormile, Agente della squadra mobile di Napoli, cittadino ortese che ha lottato contro la criminalità in nome della giustizia. I membri dell’associazione hanno realizzato un video, disponibile su Youtube, nel quale attraverso documenti, fotografie e parole di Paride Mormile, il figlio dell’agente ucciso, hanno cercato di far rivivere le idee da lui testimoniate. “Il valore della memoria è importante perché deve renderci consci del fatto che non siamo soli, che l’omertà non è una soluzione ma che denunciare è sempre la strada giusta da percorrere.
La criminalità, la violenza, la camorra prevaricano sui singoli perché si sentono tali, ma noi urliamo forte perché sappiamo di non essere soli, con l’auspicio che queste testimonianze ci possano legare ed incanalare verso un unico grande obiettivo: diffondere il valore del giusto, della legalità”, spiegano i membri in una nota e aggiungono: “Diffondere valori quali legalità, giustizia, senso civico, appartenenza. Queste sono le radici su cui questa nostra amata terra ha costruito la propria storia che spesso è stata messa all’angolo, da eventi ignobili che a macchia d’olio hanno inquinato la nostra storia, la nostra memoria, la memoria di chi ha lottato contro un cancro, quello della criminalità organizzata, della camorra e delle ingiustizie”.

Condividi su