Arzano Terra dei Fuochi

“Action day” interforze in “Terra dei fuochi”, 100 tra poliziotti municipali e militari impiegati ed oltre 15 comuni coinvolti

“Action day” interforze in “Terra dei fuochi”, operazioni di “secondo livello” nell’area Napoli Ovest affidata al dirigente dei caschi bianchi, colonnello Biagio Chiariello, dal vice Prefetto Filippo Romano, Incaricato del Governo. Circa 100 tra poliziotti municipali e militari impiegati ed oltre 15 comuni coinvolti.

Una vera e propria presa d’assalto al crimine ambientale che ormai deturpa i nostri territori è quella posta in essere sui territori dell’Area Napoli ovest della “cabina di regia” della Prefettura di Napoli dove a coordinare gli interventi è il colonnello Biagio Chiariello, attuale comandante della polizia locale di Arzano, nominato con incarico fiduciario dall’incaricato del Governo, vice Prefetto dott. Filippo Romano, nel mese di luglio scorso.

Una vera e propria rete di collaborazione è quella creata tra le polizie locali di diversi comuni e i militari del Raggruppamento “Campania” dell’Esercito Italiano del XIV Reggimento Cavalleggeri “Guide” che sta portando a diverse operazioni di controllo straordinario interforze contro lo smaltimento illecito e i roghi di rifiuti industriali, artigianali e commerciali, braccando i responsabili di qualsiasi forma di illecito ambientale come l’abbandono, il trasporto, i roghi, e quant’altro serve a difendere il nostro ambiente.
I comuni coinvolti nell’operazione sono stati oltre 15, tra cui Arzano, Marano, Quarto, Giugliano, Cardito, Casoria, Melito, Casandrino, Sant’Antimo, Pozzuoli, Frattamaggiore, Frattaminore, Qualiano, ed altri se ne stanno aggiungendo con diverse adesioni.

Utilizzati anche i cd. RAVEN (dei droni dell’Esercito italiano specializzati nella ricerca informativa) con sorvoli aerei a supporto delle attività operative sul terreno nell’individuare aree destinate a sversamenti illeciti.
Circa 32 equipaggi impegnati per un totale di 53 unità con controllo di 23 attività imprenditoriali e commerciali, di cui 4 sequestrate, 38 persone identificate, di cui 8 denunciate e 7 sanzionate, 21 veicoli controllati, 4200 mq di aree sequestrate e sanzioni amministrative di circa 33mila euro.

Le attività proseguiranno nei prossimi giorni secondo le pianificazioni programmate attraverso dei calendari predisposti dal referente e dalla cabina di regia. Intanto per l’Area Napoli Ovest si è registrato un notevole incremento delle attività quasi raddoppiato rispetto a luglio scorso.

ICP ORSINI Casoria

Condividi su