Movida Aversa

Aversa: movida violenta, rissa tra bande di Giugliano e Sant’Antimo. Ragazzino accusato di tentato omicidio

Lo scorso 2 ottobre, ad Aversa, tra Via Seggio e Via Roma, scoppiò una violenta lite tra gruppi di ragazzi minorenni di Giugliano e Sant’Antimo: futili i motivi della rissa, probabilmente uno sguardo di troppo.

Durante la lite due ragazzi hanno subito colpi di armi da taglio: il primo ha subito una lieve ferita alla gamba sinistra, giudicata guaribile in 5 giorni; il secondo giovane, anch’egli minorenne, è stato colpito da un violento fendente al fianco sinistro, che gli ha procurato una grave lacerazione del rene.

A causa della grave ferita, il ragazzo fu sottoposto ad un intervento di asportazione del rene presso l’Ospedale Moscati di Aversa: la grave emorragia costringeva i medici a trasfondere al paziente ben 4 sacche di sangue e 3 di plasma.

Per tale ragione, la Procura di Napoli ha contestato al minorenne che ha inferto i colpi il reato di tentato omicidio aggravato dai futili motivi e dall’uso di armi improprie.

Ad aggravare la posizione del minorenne, un ulteriore riscontro nell’esame del cellulare in uso allo stesso, in quanto in alcune chat conferma inequivocabilmente il suo ruolo nella violenta rissa di sabato 2 ottobre.

Salzano Afragola

Condividi su