Guardia di Finanza Beni Culturali Campania

Blitz della Guardia di Finanza, nel mirino il business dei beni culturali

Napoli – Atti e documenti sono stati acquisiti dalla Guardia di Finanza negli uffici della Scabec, la società regionale a cui è deputata la promozione del patrimonio culturale della Campania, nell’ambito di una indagine che, al momento, non vede indagati e ipotesi di reato.

Secondo quanto riferisce la presidente dell’organismo, Assunta Tartaglione, i dossier prelevati dalle fiamme gialle riguardano il periodo 2010-2016, antecedente alla trasformazione della Scabec in società “in house” della Regione, di recente finita al centro di polemiche per il licenziamento di 16 dipendenti.

In una interrogazione al governatore la Lega ha chiesto chiarimenti riguardo vicende contabili e amministrative in relazione a un presunto “ingente passivo”. La verifiche degli inquirenti riguarderebbero i rapporti con la “Fondazione Donnaregina” costituita, sempre dalla Regione, nel 2004, per la promozione di i beni culturali campani. Guardia di Finanza

All Logistic

Secondo quanto riferisce la presidente dell’organismo, Assunta Tartaglione, i dossier prelevati dalle fiamme gialle riguardano il periodo 2010-2016, antecedente alla trasformazione della Scabec in società “in house” della Regione, di recente finita al centro di polemiche per il licenziamento di 16 dipendenti. Secondo quanto riferisce la presidente dell’organismo, Assunta Tartaglione, i dossier prelevati dalle fiamme gialle riguardano il periodo 2010-2016, antecedente alla trasformazione della Scabec in società “in house” della Regione, di recente finita al centro di polemiche per il licenziamento di 16 dipendenti.