Sant'Antimo

Sant’Antimo, elezioni del 12 giugno. Ecco i nomi dei quattro candidati

Sant’Antimo – Il 12 giugno si apriranno i seggi elettorali anche a Sant’Antimo e sono quattro i candidati a Sindaco scesi in campo.

Arcangelo Cappuccio, ex sindaco, sarà sostenuto dal M5S e una civica. In campo anche Nicola Marzocchella, già assessore alle Opere pubbliche, Protocollo, Anticorruzione, che sarà appoggiato da Campania Libera e un’altra lista vicina all’ex sindaco Russo. Candidato anche Giuseppe Italia, su cui potrebbero convergere diverse liste civiche, di ispirazione anche di centrodestra tra cui Agorà, Cittadini con Sant’Antimo, Sant’Antimo Punto e a capo e Nuova Sant’Antimo.

Ultimo a scendere in campo, Massimo Buonanno sostenuto da Pd, Nuovo Pensiero Democratico, Popolari per Sant’Antimo e Voltiamo Pagina.

Queste le prime parole di Buonanno: “Entusiasmo, partecipazione, passione e tanta voglia di ritornare alla Politica sono state le caratteristiche del nostro incontro di stamattina nella nuova sede del PD. Mentre gli altri sono ancora alle prese con strategie e alchimie politiche, senza un disegno ed un progetto per la Città, la nostra squadra è in campo con proposte credibili, donne ed uomini spendibili e competenti, per far voltare pagina alla nostra comunità mortificata negli ultimi anni. La presenza del segretario metropolitano del Partito Democratico Marco Sarracino è la testimonianza della grande attenzione che la filiera istituzionale ha per il nostro paese è che ci consentirà di sfruttare al massimo le opportunità del PNRR”.

LA MIA CARNI Casandrino

Queste le prime parole di Buonanno: “Entusiasmo, partecipazione, passione e tanta voglia di ritornare alla Politica sono state le caratteristiche del nostro incontro di stamattina nella nuova sede del PD. Mentre gli altri sono ancora alle prese con strategie e alchimie politiche, senza un disegno ed un progetto per la Città, la nostra squadra è in campo con proposte credibili, donne ed uomini spendibili e competenti, per far voltare pagina alla nostra comunità mortificata negli ultimi anni. La presenza del segretario metropolitano del Partito Democratico Marco Sarracino è la testimonianza della grande attenzione che la filiera istituzionale ha per il nostro paese è che ci consentirà di sfruttare al massimo le opportunità del PNRR”. 

Condividi su