Covid i medici di famiglia di Napoli: “Entro agosto piena emergenza “

Di Flavio Natale Cerbone 

Anche dalla regione  trapela il monito di non abbassare la guardia;

Il vero allarme secondo molti esperti del settore sanitario sono i contagi sotto traccia, ovvero quelli non dichiarati per evitare l’isolamento, che però visto la rapida diffusione di omicron rappresentano un vero pericolo, che potrebbe portarci con il passare del tempo al ritorno di una situazione difficile anche nelle terapie intensive.

Infatti nonostante la maggior parte delle persone stia presentando sintomi lievi , questo abbassamento della guardia mette a repentaglio la salute dei soggetti più fragili che con l’ascesa dei contagi porterebbero sempre più pressione agli ospedali.

Già negli ultimi giorni sono raddoppiati gli accessi- covid nei pronto soccorso Campani e dunque per non ritornare nell’incubo, gli esperti consigliano di rispettare le norme ed agire con responsabilità.

Condividi su