Corsi online gratuiti: dove formarsi per cambiare lavoro

Hai deciso di cambiare lavoro? Se la tua idea è quella di intraprendere una carriera in un ambito completamente diverso, la formazione sarà la base per il tuo successo. 

Insomma, forse sei bloccato alla scrivania del tuo ufficio mentre sogni un lavoro completamente diverso da quello che fai. Tuttavia, spesso lasciare il proprio posto di lavoro e cercare nuove opportunità di carriera non è certo semplice. 

Infatti, un cambio di carriera può spaventare molto, soprattutto quando non si è più giovanissimi, perché ci sono alcune spese ricorrenti che bisognerà considerare, come il mutuo, la famiglia o l’affitto. 

Di conseguenza, è importante capire qual è la strada migliore per cambiare il proprio lavoro, nel modo più efficace possibile. Insomma, non ti consigliamo di mollare tutto quello che hai senza avere alcuna certezza. 

I corsi online di formazione per cambiare lavoro

Decidere di cambiare lavoro, specie in età avanzata, non è semplice. Questo perché, come abbiamo sottolineato, ci sono delle spese ricorrenti che devono essere affrontate. 

Di conseguenza, una possibilità per formarsi è data dai corsi online, che possono essere sia a pagamento che gratuiti. 

Ovviamente, se non vuoi fare un investimento importante fin dal principio, puoi partire sperimentando i corsi online gratuiti che ti consentiranno di scoprire se un determinato settore può davvero fare per te oppure no.

Quali sono le regole fondamentali per rimettersi in gioco ed iniziare a frequentare dei corsi online? Sicuramente non perdersi d’animo, essere curiosi di scoprire sempre qualcosa di nuovo e formarsi e crescere in continuazione. 

Quali sono i settori più richiesti nel mondo del lavoro?

Hai deciso di reinventarti, ma non sai su quale settore puntare? Ora ti daremo qualche consiglio per scoprire quali sono i settori più richiesti nel mercato del lavoro. 

Ebbene, al primo posto abbiamo sicuramente il marketing, o meglio, il marketing digitale. Infatti, in questo settore la richiesta di professionisti qualificati supera le candidature. 

Tra le figure di maggior rilievo abbiamo il social media manager, che cura l’immagine delle aziende sui social media e il web editor o copywriter, specialmente con competenze SEO, che aiuta a posizionare un sito o un articolo in prima pagina su Google.

Attenzione però: non devi solo cercare il lavoro maggiormente richiesto, ma devi seguire le tue passioni. 

Chiaramente, se non ti interessa il settore digitale, non avrebbe alcun senso cambiare lavoro ed approdare in questo ambito. 

Insomma, se non sei felice attualmente del lavoro che svolgi, devi trovare la tua strada, nel modo corretto. 

Lavoro dipendente o libero professionista?

Se stai pensando di cambiare lavoro, probabilmente ti sei posto la domanda delle domande: meglio proseguire la carriera come dipendente o scegliere la libera professione?

Ovviamente non possiamo fornirti una risposta certa, perché la scelta dipende totalmente da te. 

Tuttavia, se non ti spaventa il fatto di dover gestire tutto in autonomia e doverti trovare i clienti da solo, puoi pensare alla Partita IVA. 

Infatti, se sarai in possesso dei requisiti per accedere al regime forfettario, pagherai solo il 5% (o il 15%) di tasse. Oltre a queste dovrai versare i contributi che dipenderanno dalla tua cassa previdenziale. Ad esempio, se diventerai copywriter, non esisterà per te una cassa dedicata e, quindi, dovrai iscriverti alla gestione separata, pagando il 26,23% di contributi. 

Allo stesso modo, se deciderai di fare l’ingegnere, dovrai iscriverti all’apposita cassa professionale, Inarcassa. 

Per avere maggiori informazioni sulla Partita IVA ti consigliamo di affidarti ad un consulente fiscale, come Fiscozen. Con loro avrai anche diritto a ricevere una consulenza gratuita e senza impegno. 

Condividi su