Parte da Casoria la Rete Genitori Positivi per educare e promuovere buone pratiche

Parte da Casoria la Rete Genitori Positivi per educare e promuovere buone pratiche
 In occasione della 33sima Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia, si è tenuto a Casoria, presso la biblioteca comunale, il convegno di presentazione del progetto Rete Genitori Positivi: “Una rete che educa. Adulti che scelgono di essere responsabili”.
Si tratta di un progetto innovativo, culturale e scientifico, di cui potranno beneficiarsi genitori ed educatori per il benessere dei più piccoli. Infatti, il convegno ha messo al centro i diritti e bisogni, favorendo la cultura della cura. In questo modo, si prendono per mano sia le nuove generazioni nel loro sviluppo integrale sia gli adulti che gli stanno a fianco, non privi di crisi esistenziali e vuoti, che hanno bisogno a loro volta di essere guidati e sanati.
Hanno preso parte al convengo il sindaco di Casoria l’avv. Raffaele Bene, l’assessore alla Pubblica Istruzione, l’assessore alle politiche sociali. Ad aprire i lavori il coordinatore Mariano Iavarone, della Rete Genitori Positivi. L’incontro è nato dalla collaborazione di un gruppo di professionisti con una lunga esperienza nell’ambito della tutela dei minori e di sostegno alle responsabilità familiari, «accomunati dalla constatazione che la cosiddetta “povertà educativa” ha radici nella povertà relazionale, ovvero nella difficoltà diffusa degli adulti ad essere un riferimento sicuro e responsabile per i ragazzi».
Dall’amministrazione commentano: “Un progetto importante per la città di Casoria, parte dalla nostra città la Rete Genitori Positivi che mira a valorizzare le buone pratiche nel campo della tutela dell’infanzia. La numerosa partecipazione al convegno dimostra che siamo sulla strada giusta, e insieme con le tante associazioni possiamo sviluppare progetti e percorsi comuni che mettono al centro i ragazzi e la comunità educante”.
Baldoria Family Restourant
Condividi su