Raffaele ucciso mentre tentava di salvarsi dalla sua auto in fiamme

Nel tratto di A1 tra Colfelice e Pontecorvo, dopo un tamponamento, la Fiat 500 ha preso fuoco. Per Raffaele Pollice giovane operaio di Pozzuoli c’è stato solo il tempo di uscire dal mezzo per tentare di mettersi in salvo.

Purtroppo un furgone stava percorrendo l’autostrada nella stessa direzione: non ha potuto evitare l’impatto, investendo il giovane operaio. Inutili i tentativi di salvare la vita di Raffaele.

Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco di Cassino e gli agenti della Sottosezione A1  che hanno avviato mirate indagini, coordinate dal dottor Stefano Macarra, che dovranno chiarire la dinamica dell’incidente. La salma del 33enne è a disposizione dell’autorità giudiziaria. Il tratto autostradale è rimasto chiuso per molte ore. La notizia della scomparsa del giovane operaio ha subito raggiunto il quartiere di Monterusciello a Pozzuoli.

 

 

Condividi su