Blitz all’alba: in manette un esponente del clan Licciardi

Nelle prime ore del mattino, i carabinieri hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Luigi Carella, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia (DDA). Carella, nato nel 1972, è accusato di associazione di tipo mafioso ed estorsione con l’obiettivo di favorire il clan Licciardi, parte integrante dell’Alleanza di Secondigliano, attiva nei quartieri di Masseria Cardone, Rione Berlingieri, Rione Don Guanella e Vasto.

A Carella viene anche contestato il reato di accesso illecito a dispositivi di comunicazione da parte di detenuti. Il provvedimento eseguito è una misura cautelare, adottata durante le indagini preliminari, contro la quale è possibile presentare ricorso. È importante ricordare che i destinatari di tali misure sono considerati innocenti fino a sentenza definitiva.