VIDEO – Cardito. Rischiato lo scontro Carabinieri e corsa ciclistica

Tra via Cesare Battisti e Piazza Garibaldi,  Carabinieri a sirene spiegate e ciclisti potevano scontrarsi

di Massimo Caponetto – Dopo un arresto la colonna delle auto dei Carabinieri a sirene spiegate irrompe nel percorso della gara ciclistica durante lo svolgimento. Avviene tutto in pochi secondi, da via Cesare Battisti arrivano le tre auto e il furgone dei Carabinieri a sirene spiegate, hanno appena effettuato un arresto e sono diretti nella Caserma di Crispano, incrociano durante il percorso la corsa ciclistica che si sta svolgendo, i ciclisti sono a  a metà gara e il gruppo di 110 agonisti attraversa piazza Garibaldi a massima velocità. A gestire l’incrocio tra corso Cesare Battista e corso Garibaldi c’è la Protezione Civile che prontamente blocca per qualche secondo la colonna di auto piombate a sirene spiegate e ne gestisce il deflusso.  La corsa non è stata fermata e i Carabinieri hanno continuato il loro percorso fermandosi solo per qualche secondo.  Dalle prime indiscrezioni una donna nella frazione “Carditello” era stata appena arrestata per spaccio di droga. Intanto la corsa ciclistica, la X edizione Medaglia d’oro Città di Cardito – 4° Memorial Pietro Falco ha continuato il suo iter, tra l’altro con 3 o 4 cadute di ciclisti che qualche buca di troppo lungo il percorso l’avevano trovata, nonostante l’impegno degli uomini del circolo GS Amatori di Cardito, infatti la sera prima, autotassandosi, avevano otturato con l’asfalto quelle più grandi. Il Comune su questa X edizione ha concesso solo il patrocinio morale, pochi i fondi a disposizione per Cultura e Sport nel bilancio comunale.

Condividi su