Casalnuovo. Area dismessa ex Moneta, continuano i lavori di bonifica

Caliendo: “Stiamo agendo in maniera scrupolosa, l’intervento di bonifica prioritario per il futuro utilizzo del parco”
Continuano senza sosta i lavori di riconversione dell’area ex Moneta, che a breve diventerà il primo parco pubblico della città di Casalnuovo. A seguito degli abbattimenti che hanno portato alla demolizione del grande capannone prima utilizzato per la produzione industriale, e degli edifici circostanti annessi all’area destinata a diventare polmone verde, i lavori di ripianamento hanno messo in luce la presenza di amianto in superficie e nel sottosuolo. La scoperta ha dettato un’urgente necessità d’intervento, mirata alla rimozione del materialmente potenzialmente pericoloso. Al fine di terminare l’opera nel più breve tempo possibile, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Pelliccia ha adottato una delibera di giunta che prevede una modifica nel piano economico. Al fine di rimuovere le tracce di amianto, infatti, si è reso necessario lo stanziamento di una somma economica necessaria all’avvio dei lavori di bonifica. L’intervento, che sta avvenendo ad opera di una ditta specializzata nel settore, è già entrato nel vivo. Al termine dell’operazione riprenderanno i lavori di ripianamento che porteranno poi alla definitiva realizzazione del parco pubblico. “Stiamo agendo in maniera scrupolosa – spiega l’assessore Biagio Caliendo con delega all’Ambiente – i lavori di bonifica richiederanno un po’ di tempo, ma questo intervento risulta prioritario per la fruibilità del parco pubblico. Quest’amministrazione sta agendo per tutelare il diritto alla salute dei casalnuovesi’’. L’opera di riconversione urbana, che avviene nel cuore della città, sarà terminata entro quest’anno e prevede la realizzazione di una casa del volontariato destinata ad ospitare le associazione di promozione sociale.
Condividi su