Cardito. Corso Italia, la strada killer: senza manutenzione si rischia grosso. Sotto accusa il comune

Un quartiere che necessita di manutenzione ed attenzione politica: ad investire solo i privati. Comune assente

Vanno bene i confronti politici e le scelte sul futuro politico delle varie anime ma poi la città va amministrata e manutenuta. Corso Italia tra mancata manutenzione e sviluppo con investimenti dei privati è una seria contradizione. Certo non sono solo le buche a preoccupare, ma quando una profonda buca su di una strada ad alta circolazione che collega il cuore dell’area a nord di Napoli, mette a rischio la vita delle persone, allora è meglio che la macchina amministrativa si dia una mossa e tenga sotto controllo il territorio. Il futuro politico di una coalizione si misura anche attraverso i miglioramenti e la sicurezza che si offre al proprio territorio.  Nei pressi del caseificio la Pupatella una serie di buche mettono in pericolo serio la circolazione, speriamo che si intervenga prima di qualche spiacevole episodio. Ieri è stato un motociclista, che solo per un caso fortuito non ha avuto serie conseguenze: volato via il baule porta caschi posto dietro la moto, conseguenza della buca al centro della strada. Panico tra automobilisti e centauri che in quel momento attraversavano a velocità sostenuto quel tratto di strada. Insomma alcune inefficienze comunali non possono mettere a rischio la vita delle persone, chi ha il dovere d’intervenire lo faccia al piu’presto. Troppe volte annunciato il miglioramento dell’intero quartiere adesso è arrivato il momento di agire.

Condividi su
  • 26
    Shares