Afro Napoli caccia il capitano della squadra femminile perché candidata alle comunali di Marano con il centro destra

Episodio incredibile che vede coinvolto la società Afro Napoli. La squadra di Mugnano, famosa per il suo progetto di integrazione, è in queste ore al centro di forti polemiche.

Il capitano della squadra femminile, Titty Astarita, è stata cacciata perché candidata nella lista Movimento Civico Maranese, che sostiene il candidato del centro destra, Rosario Pezzella. La squadra, si è stretta intorno al suo capitano e dopo aver firmato un documento, si è rifiutata di scendere in campo. La decisione di tutte le ragazze ha sconfessato di fatto l’operato della società.

I dirigenti dell’Afro Napoli ritengono che la candidatura di Astarita,  vada contro i principi ispiratori del club, che da anni apre le porte ai calciatori extracomunitari. Non sono mancate, in queste ultime ore, attestati di solidarietà nei confronti della calciatrice, già in passato consigliera comunale a Marano a supporto di un sindaco di destra. Molto probabilmente la società ritirerà la squadra dal campionato, anche per tentate di evitare eventuali sanzioni disciplinari da parte della Federazione.

Condividi su
  • 3
    Shares