Casoria senza limiti: battuto il Gladiator al 94′

Non smette di stupire il Casoria di Mister Ciro Amorosetti. I viola vincono al cardiopalma contro il Gladiator

Si dice che le grandi squadre riescano a tirare fuori il meglio proprio nei momenti più difficili. È quello che è accaduto oggi a questo straordinario Casoria che, falcidiato dagli infortuni, ha costretto alla sconfitta anche il Gladiator. Dopo l’eliminazione subita in Coppa Italia, i nerazzurri capitolano di nuovo al cospetto di una Viola del Sud in formato super. 2-1 per i ragazzi di Amorosetti è il finale dal Papa di Cardito. Un risultato maturato dopo una straordinaria rimonta, arrivata a seguito del vantaggio iniziale di De Rosa per i sammaritani.

LA PARTITA: PRIMA FRAZIONE

Il Casoria scende il campo senza il suo capitano Gioielli al cospetto di un Gladiator in formazione tipo. Tridente pesante infatti per Mister Sannazzaro, formato da De Rosa, Di Paola e Liccardi. È proprio quest’ultimo che al 2′ mette subito in difficoltà la difesa viola, scattando sul filo del fuorigioco. Il centravanti numero 11 entra in area dalla destra  e scaglia un diagonale sul quale si avventa De Rosa, che fa 0-1. I padroni di casa accusano il colpo e subiscono l’iniziativa ospite per gran parte del primo tempo. Tuttavia, è proprio nell’ultima fase della prima frazione di gioco che i casoriani vengono fuori, grazie soprattutto alle sgroppate di Cafaro, schierato titolare sulla destra. È così che, allo scadere dei primi 45 minuti, arriva la rete per la squadra di casa. Sugli sviluppi di un corner, batti e ribatti in area con palla che arriva al limite a Siciliano, bravo a rimettere al volo al centro. Sul pallone si avventa Diana che di testa fa 1-1. È il 47′: squadre che vanno al riposo sul pari.

SECONDO TEMPO

Nel secondo tempo, è il Gladiator a rendersi subito pericoloso con Di Paola. Al 53′, l’ex Afragolese riceve palla al limite e si presenta a tu per tu con Maiellaro. L’estremo difensore casoriano non trema e chiude lo specchio al centravanti, mantenendo così in equilibrio il risultato. La Viola ci prova soprattutto da calcio piazzato con Foti e Di Fusco, non impensierendo però De Lucia. La partita diventa fisica nel finale e a farne le spese è Vincenzo Liccardi, espulso all’84’ dopo un intervento falloso su Petrarca. Il Casoria a questo punto ci crede ma non riesce a portarsi con pericolosità nella metà campo avversaria. Al 94′, però, il colpo di scena che non ti aspetti. Cafaro s’impossessa del pallone sulla propria trequarti a seguito di un corner battuto dagli ospiti. S’invola verso la porta e, dopo una discesa palla al piede di oltre 50 m, calcia a giro di destro verso il secondo palo. De Lucia respinge ma Di Micco, da poco entranto in campo, è lesto nel ribadire in rete. 2-1 e delirio al Papa.

LA CLASSIFICA

La vittoria con i nerazzurri porta ora il Casoria al terzo posto momentaneo in classifica con 26 punti, in attesa di Mondragone – Afragolese di quest’oggi. Di seguito, la graduatoria dopo il 13esimo turno:

  1. Frattese 32 pti
  2. Giugliano 27 pti
  3. Casoria 26 pti
  4. Afragolese 24 pti (*)
  5. Gladiator 24 pti

* una partita in meno

Condividi su
  • 39
    Shares