Reddito di cittadinanza: Ecco l’inter da seguire

Oramai ci siamo, il reddito di cittadinanza si sta per trasformare da sogno a realtà. Domani, lunedì 4 febbraio, sarà on line il portale www.Redditodicittadinanza.gov.it con all’interno tutte le informazioni su come funziona e su come richiederlo.

Per chi ritiene di poter presentare la domanda del reddito di cittadinanza, Febbraio è il mese in cui bisogna mettere a punto la documentazione. È necessario procurarsi il proprio Isee, che non dovrà superare i 9.360 euro (ma questo è solo uno dei criteri, che guardano anche al reddito familiare e al possesso di alcuni beni e acquisti). Per la richiesta bisogna rivolgersi ad un Caf. Per chi poi desidera presentare la domanda direttamente dal sito, senza rivolgersi alle Poste, è necessario essere in possesso dello Spid, cioè la password che consente l’accesso a tutti i servizi della pubblica amministrazione introdotta nella precedente legislatura.

Il prossimo 6 Marzo cominceranno ad essere accettate le domande, sia sul sito e sia alle poste.

Nei primi giorni del mese di Aprile il Ministero invierà le domande all’Inps. L’ente in pochi giorni dovrà verificare i requisiti e comunicherà l’eventuale accoglimento con una e-mail o con un Sms. La comunicazione arriverà anche alle poste che, in un tempo stimato in circa 10 giorni, comunicherà la data dell’appuntamento nella quale ci si dovrà presentare ad uno specifico ufficio postale per ritirare la Card.

Entro 30 giorni dalla mail o sms dell’Inps che conferma l’accoglimento della domanda,  bisognerà rivolgersi ad un Centro per l’Impiego o ad un patronato convenzionato con l’Anpal. Si dovrà firmare la «Did», la Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro.

Tra Maggio e Giugno sono previste le prime erogazioni del reddito di cittadinanza.

Tra Agosto e Settembre inizieranno le chiamate per il lavoro, in base alle proprio competenze, oppure l’attivazione di un percorso di formazione.

Condividi su
  • 67
    Shares