Rifiuti

Crisi rifiuti in Campania, De Luca: “Muoviamoci, vedo comuni che dormono in piedi”

Non le manda mai a dire il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che ha la rilasciato alcune dichiarazioni sulla prossima chiusura del termvalorizzatore di Acerra.

Ogni Comune, a cominciare da Napoli, deve trovare un sito nel quale stoccare provvisoriamente i rifiuti, altrimenti andiamo in grande difficoltà. Prepariamoci per tempo, non è un grande problema trovare un sito dove stoccare i rifiuti per due mesi per poi rimuoverli quando torna a funzionare l’impianto di Acerra. Ma muoviamoci, perché vedo che ci sono Comuni che dormono in piedi”. 

A giudicare dalle parole del presidente della Regione sembra che si possa gestire senza grossi problemi questa fase in concomitanza con la chiusura dell’impianto di Acerra. Ma nei fatti, immaginare aree di stoccaggio provvisorie per tutti i comuni della Provincia di Napoli, compreso il capoluogo, risulta difficile. Inoltre sorgono dei dubbi anche sui tempi di smaltimento dei rifiuti che si accumuleranno in quei due mesi, che poi dovrebbero essere bruciati insieme a quelli prodotti quotidianamente. Il tutto senza il minimo intoppo nel termovalorizzatore, insomma uno scenario difficilmente immaginabile.

Condividi su