Afragola

Afragola: Anziano viveva in un garage in condizioni atroci, il figlio nel mirino degli inquirenti

Un uomo di 79 anni viveva in un garage nel Rione Salicelle ad Afragola.

L’anziano, A. T, 79enne pensionato edile, vedovo con tre figli, è giunto stamane presso gli uffici della Polizia Locale visibilmente scosso. Era in condizioni igieniche precarie ed era affamato.

I caschi bianchi hanno ascolta la struggente storia dell’uomo che dal luglio 2014 è rimasto vedovo. A quanto pare, con la sola pensione di 650euro, è stato praticamente cacciato dal figlio che gli ha “concesso” di vivere nel garage sottostante, senza alcun tipo di servizio. Inoltre il garage è risultato anche abusivo e il 79enne era costretto a fare i suoi bisogni in un secchio e divideva il suo tempo con topi e insetti di ogni genere. La pensione dell’uomo veniva utilizzata dal figlio per pagare l’affitto della casa sovrastante il garage lager. Le altre due figlie del 79enne pare abbiano provato a mediare con il fratello, ma senza successo. La loro posizione è però al vaglio degli inquirenti.

Gli Agenti della Polizia Locale di Afragola si sono immediatamente recati sul posto per verificare quanto detto dall’uomo, in compagnia degli assistenti sociali. Il racconto del 79enne ha trovato pieno riscontro. L’anziano dopo aver fatto i bagagli è stato collocato in una struttura di Sessa Aurunca. Mentre il figlio è la nuora sono stati portati negli uffici per gli accertamenti di rito. Gli inquirenti provvederanno ad avvisare il magistrato di turno per le opportune valutazioni del caso. Quasi sicuramente si procederà per maltrattamenti.

Condividi su