Succivo Ricatto Hard

Succivo: Ricatto hard ad un parroco, due condanne

Il Tribunale di Caserta ha condannato Y.B., ventiduenne ucraino ma residente a Succivo e M.D., ventiquattrenne residente a Sant’Arpino ad un anno e tre mesi di carcere il primo ed un anno e undici mesi il secondo.

I due giovani erano stati arrestati per estorsione aggravata, avevano chiesto ventimila euro ad un parroco di Succivo per non diffondere una presunta foto hard. Una vicenda che risale ad alcuni mesi fa e che oggi ha trovato la sua conclusione con le condanne definitive.

I due chiesero in diverse occasioni ventimila euro per non divulgare una foto che apparteneva ad un presunto filmato a luci rosse che, pare, ritraesse il parroco. I due furono arrestati in flagranza di reato. La Diocesi di Aversa per una maggiore chiarezza ha avviato un’indagine per accertare l’effettiva consistenza dei fatti. Nel frattempo la giustizia ordinaria è andata avanti e ieri sera i due giovani sono stati portati nel carcere di Santa Maria Capua Vetere dove hanno iniziato a scontare la loro pena.

Condividi su