italia

Qualificazioni Euro 2020, Italia-Armenia: 9-1. Azzurri da record

Si conclude con una vittoria il cammino dell’Italia del ct Roberto Mancini in queste qualificazioni verso gli Europei 2020. Al Renzo Barbera, gli azzurri schiantano per 9-1 l’Armenia, conquistando l’undicesima vittoria consecutiva.

Per quanto concerne le formazioni, il ct azzurro Mancini conferma il suo collaudato 4-3-3: Sirigu tra i pali; difesa a quattro composta da Di LorenzoBonucci, Romagnoli e  Biraghi . A centrocampo, confermato Jorginho, coadiuvato da Barella e Tonali. Infine, in attacco spazio a Ciro Immobile, sostenuto ai lati da Zaniolo e Chiesa.

Tante conferme in casa Armenia, con il neo ct Khashmanyan che opta per un compatto 5-4-1 con l’unica punta Karapetyan in attacco.

Primo tempo di altissimo livello da parte degli azzurri che in due minuti, siglato due reti: prima con Immobile che su assist di Chiesa, infila Ayrapetyan e successivamente con Nicolò Zaniolo, che sigla la sua prima rete con la maglia della Nazionale. Poche le occasioni per l’Armenia che colpisce una traversa con Karapetyan. Dopo l’unica chance per la formazione ospite, gli azzurri dominano in lungo e largo e calano il tris con Barella che su grande assist di Bonucci, firma il 3-0. L’Armenia è allo sbando e subisce il poker: doppietta personale per Ciro Immobile, che su invenzione di Zaniolo, firma il suo decimo centro in Nazionale.

Nella ripresa, azzurri che calano la manita ancora con Nicolò Zaniolo che firma la sua personale doppietta. Gli azzurri giocano sul velluto e siglano altre due reti: prima con Romagnoli, lesto a ribadire in rete una corta respinta del portiere armeno, e successivamente con Jorginho che realizza il calcio di rigore per fallo su Orsolini.

Nel finale, altre due reti per gli azzurri, con Orsolini e Chiesa che siglano la prima rete con la maglia della Nazionale. Infine, gol bandiera per l’Armenia con Babayan che chiude il risultato su un tennistico 9-1. Vittoria convincente per la formazione di Mancini, autore di un grande cammino in queste qualificazioni.

Condividi su