Napoli, Mertens: “Napoli è una città bellissima. Barcellona? Può succedere di tutto”

Può succedere di tutto. Quando giocai contro l’Inter, per la prima volta a porte chiuse, era starno giocare, si sentiva tutto. Adesso mi sono abituato“, cosi si è espresso l’attaccante azzurro Dries Mertens, che durante un’intervista rilasciata ai microfoni di Radio Kiss Kiss, ha ribadito le sue sensazioni in merito alla sfida di Champions con il Barcellona.

Il talento belga, capocannoniere “all time” della storia partenopea con 125 reti, si è poi soffermato sulla sfida contro la Lazio che chiuderà il campionato e sul grande lavoro svolto dal mister Gennaro Gattuso: “Sabato è una gara importante. Dobbiamo essere fiduciosi e pronti per questa partita. Gattuso?E’ molto carico, ci sta. Se non sei convinto in questa partita, non si può giocare a calcio. Dobbiamo andare a giocare per lì per fare una bella figura e portare un risultato storico a Napoli“.

Infine, spazio ad altri due temi importanti, la questione rinnovo e il grande rapporto con la città ed il popolo partenopeo: Rinnovo? “Ho aspettato un po’ di tempo ma alla fine c’è l’abbiamo fatta. Come immagini il tuo futuro? Il mio futuro è sabato. Voglio fare gol con la Lazio. Voglio aiutare la squadra, i giovani, questo è il mio futuro. Aiutare Osimhen e Petagna a crescere? “Io quello voglio fare. Possiamo giocare assieme. E’ difficile arrivare da una altro paese e ambientarsi. Dobbiamo aiutarlo a inserirsi al meglio”.

Rapporto d’amore con la città?Napoli è una città bellissima, non ho bisogno di aggiungere altro“.

Condividi su