Sant'Arpino Asilo Comunale

Asilo nido, Franca Rame a rischio “chiusura”

La possibile chiusura dell’asilo nido “Franca Rame” di Sant’Arpino e l’aumento della retta da 30 a 135 euro mensili ha fatto infuriare i cittadini.

Dal Palazzo Ducale hanno fatto sapere che, dal 7 dicembre 2018 fino al 31 ottobre 2019, l’asilo era gestito da una cooperativa sociale che si era aggiudicata l’appalto indetto dall’ambito socio sanitario. L’affidamento dell’appalto è stato possibile grazie ai fondi ministeriali da cui ha attinto l’ambito. Una volta finito l’appalto e i fondi ministeriali, i costi di gestione sono aumentati e anche la retta. Il comune nonostante non avesse l’obbligo di garantire il servizio – ha fatto sapere Salvatore Lettera, assessore alla 328 – ha provveduto a stanziare 21mila e 700 euro di fondi comunali per tenere l’asilo aperto. Stesso l’assessore ci tiene a precisare che non era loro intenzione chiudere l’asilo, e che non era rivolto alle famiglie bisognose, lo scopo è quello di aiutare entrambi i genitori che lavorano. “Siamo l’unico Comune dell’ambito che sta garantendo il servizio in questione e che il sindaco, e tutti gli amministratori, me compreso, hanno profuso massimo impegno per garantire un servizio tanto utile ai cittadini” conclude l’assessore.

Ma i cittadini sono comunque infuriati, soprattutto per il mancato avviso della chiusura. “Visto che a settembre sapevate che i fondi ministeriali non sarebbero stati erogati per quest’anno e che la cooperativa aveva l’appalto in scadenza, perché non avete comunicato prima  la possibile chiusura in modo da permettere a ognuno di noi di fare delle scelte in base alle proprie possibilità?” ha fatto sapere uno dei genitori.

Condividi su