Afragola Rifiuti Boccia

Rifiuti Afragola, la Procura mette sotto inchiesta Nunzio Boccia e il titolare della Buttol

Il Gip di Napoli Nord ha convalidato il sequestro del deposito degli autocarri dei rifiuti in via Sannitica ad Afragola, gestito dalla Buttol, società aggiudicataria dell’appalto per la raccolta dell’immondizia.

Il tutto partì lo scorso mese di giugno, quando i Carabinieri di Afragola, fecero un sopralluogo nel cantiere e sorpresero alcuni dipendenti a lavare gli autocarri facendo colare nelle fogne i residui. Inizialmente finirono nel registro degli indagati due dipendenti, il loro capo servizio, il titolare della ditta e il dirigente di allora del comparto rifiuti. Buona parte del cantiere fu sequestrato. A novembre i Militari tornarono in via Sannitica con i tecnici dell’Arpac ma nulla era stato fatto e lo smaltimento delle acque intrise di liquami continuava a finire nelle fogne cittadine.

Alla luce di questi nuovi elementi, il Gip, grazie alla relazione dei tecnici dell’Arpac e alla denuncia dei Carabinieri, hanno deciso di convalidare il sequestro dell’area e di inserire nel registro degli indagati il titolare della ditta Buttol e l’attuale dirigente dei rifiuti, Nunzio Boccia.

Ora l’indagine punta a chiarire il motivo del mancato adeguamento del cantiere di via Sannitica, punto contenuto all’interno del capitolato d’appalto, ma non rispettato da nessuno delle parti.

Condividi su