Grumo Nevano

Grumo Nevano: La campagna elettorale è già iniziata nell’ex maggioranza

Domenica scorsa, 15 dicembre, l’ex sindaco di Grumo Nevano, Gaetano Di Bernardo ha tenuto un comizio in Piazza Cirillo dove ha spiegato gli eventi che hanno portato alla caduta della sua amministrazione attaccando tutti i consiglieri che hanno firmato la sfiducia.

Nel frattempo i suoi ex consiglieri, Tammaro Faccenda, Tammaro Chiaccio e Rosa Conte, promotori della sfiducia, hanno così motivato la loro scelta: “Noi siamo coerenti verso la città e noi stessi.(…) Gianco Di Bernardo vorrebbe farci credere di essere un verginello della politica, ma in realtà è quello che ha mandato a casa ben tre amministrazioni: Grimaldi, Brasiello e Chiacchio. Gianco Di Bernardo nasconde la verità. Ha millantato di aver sbloccato i fondi, preso contributi etc. Ma non è vero nulla. Nessun progetto portato a termine. La riqualificazione del centro storico era già prevista da Brasiello. I soldi per le scuole erano già previsti. il rifacimento di Piazza Capasso e quello della casa comunale di Via Amendola  erano già a cura dei tecnici comunali e dei fondi erano già stati stanziati. Aveva promesso di rimettere in sesto nei primi 100 giorni del suo mandato il parco giochi di via Meucci, ma non è stato fatto. E infine, ma non meno rilevante, il 4 dicembre si è autonominato rappresentante del Comune nel consiglio di amministrazione dell’Acquedotti SCPA. Un altro stipendio che porterà a casa”.

Condividi su