Municipio Casoria

Casoria: riorganizzazione degli incarichi all’interno della macchina amministrativa, Napolitano lascia

Dopo che il dirigente Salvatore Napolitano ha lasciato il settore Lavori Pubblici, ritenuto, in diversi ambienti, poco attento al reperimento dei finanziamenti messi a disposizione degli Enti Locali, si è assistito in questi giorni ad un rimpasto all’interno della macchina amministrativa.
Sono stati rimossi dagli incarichi alcuni dirigenti, segnando così un punto di rottura con le scelte fatte in passato e sono stati assunti nuovi dirigenti, suscitando non poche polemiche nelle opposizioni.


Al neoassunto Ciro De Rosa sono stati affidati i Servizi diretti alla Persona e il settore delle Entrate.
Alida Napoli è passata a dirigere il settore Affari Generali e del Personale.
I Lavori Pubblici sono stati affidati l Segretario Generale Riccardo Feola, dopo essere stati revocati a Salvatore Napolitano.
Al Comandante della polizia municipale Giuseppe Sciaudone è stato affidato anche il settore ambiente e patrimonio.

Ma quello che ha fatto scoppiare una polemica, suscitando la reazione delle opposizioni, soprattutto del Movimento 5 stelle e di alcuni componenti della maggioranza è stata la notizia che l’amministrazione comunale di Casoria sta per ufficializzare l’assunzione di una ventina di persone utilizzando vecchie graduatorie di concorsi espletati negli anni.
l’accusa è di concorsi farsa e assunzioni pilotate.

Condividi su