Frattamaggiore Biblioteca

Frattamaggiore: Biblioteca chiusa per carenza di personale, i giovani frattesi si ribellano

Un’isola di cultura, chiusa nel pomeriggio per carenza di personale.

La biblioteca comunale di Frattamaggiore, dove molti studenti frattesi e limitrofi si ritrovano per studiare, finisce per essere spesso chiusa poiché il personale, LSU (lavoratori socialmente utili) non riescono a coprire l’intera giornata con le loro ore settimanali.

Se da una parte ci sono gli LSU, dall’altra ci sono un gruppo di studenti, che sta lottando per ottenere la piena efficienza della biblioteca per poter usufruire del loro “diritto alla cultura”, cercando di ottenere un posto dove non solo possano studiare, ma confrontarsi per accrescere il proprio bagaglio culturale.
Infatti ormai da un paio di mesi gira nella biblioteca sui social e nelle scuole, una petizione per “salvare” la biblioteca stessa, da un’inefficienza che sta rendendo insostenibile lo studio per molti ragazzi. Tra i vari punti di questa petizione, oltre ad un orario continuato, ci sono il ripristino del wifi e dell’impianto informatico, un incremento dei posti a sedere e una maggiore cura dei servizi igienici

In questa “lotta” per i diritti, la cittadinanza spera presto di poter riabbracciare con piena efficienza la biblioteca, che per anni è stato un punto di crescita culturale per molti frattesi e non.

Perché in fondo “Una biblioteca è il crocevia di tutti i sogni dell’umanità.”

Condividi su