Ikea Afragola

Svincolo autostradale Ikea: dopo la vittoria dei Comuni di Afragola e Casalnuovo tutto tace

Dopo la lunga battaglia giudiziaria durata 6 anni adesso si attende la costruzione dell’opera che allegerirebbe il traffico nel distretto commerciale

Dopo sei anni di battaglie legali e due sentenze del Tar della Campania, che già nel giudizio di primo grado avevano stabilito che il colosso svedese e una società ad Ikea collegata dovessero realizzare l’opera – in grado di convogliare i flussi di traffico indirizzati allo store direttamente dalle autostrade al suo grande parcheggio – è arrivata a maggio 2019 la sentenza definitiva che ribadisce l’obbligo. La decisione assunta dal Consiglio di Stato (Quarta sezione presidente Luigi Marotta), che oltre a respingere l’appello di Ikea Italia Retail Srl e quello di Irgen Re Cantariello Srl, ha anche condannato i due appellanti alle spese di giudizio da liquidare ai Comuni di Afragola e Casalnuovo. Intanto pero’ a sette mesi di distanza dalla sentenza è rimasto tutto lettera morta ed oltre a non vedersi nessun passo in avanti verso la costruzione dello svincolo il quartiere rimane da terzo mondo, con rifiuti accumulati ovunque e anche le strutture concesse da Leroy Merlin al Comune di Afragola sono abbandonate a loro stesse. La politica dovrebbe concentrarsi su questi aspetti ed incalzare gli uffici comunali e sollecitare la risoluzione di queste problematiche. L’annuncio della vittoria fu gestito durante l’ultima campagna elettorale a mani basse poi tutto è tornato lettera morta.

Condividi su