Giugliano, Guerra ai roghi: Beccati cinque soggetti ad abbandonare rifiuti

L’area antistante la Chiesetta di San Matteo, a Ponte Riccio, esercita un’attrazione fortissima sui cretini che ogni giorno si ostinano ad abbandonare rifiuti lungo strade e campagne. Qui, grazie all’utilizzo delle telecamere nascoste, ieri sono stati beccati cinque diversi soggetti beccati ad abbandonare rifiuti che, se non rimossi celermente, avrebbero potuto alimentare l’ennesimo rogo.

Questa è una zona dove, da sempre, si registrano roghi ed è proprio qui che l’Amministrazione comunale ha concentrato la propria attenzione per le azioni di contrasto dell’abbandono dei rifiuti e della prevenzione dei roghi. Qui, infatti, si combatte una guerra quotidiana a colpi di appostamenti, telecamere nascoste, pedinamenti, inseguimenti, sequestri e denunce. Nel tentativo di dissuadere gli “idioti del sacchetto” che, a dispetto di questa quotidiana attività, continuano a venire ad abbandonare rifiuti.

La cosa assurda -commenta il Sindaco, Antonio Poziello– è che molto spesso chi viene qui a sversare abita nei dintorni, respira la stessa aria dei rifiuti che bruciano, vive in quello stesso posto che si ostina a rendere degradato”.
Il primo cittadino ringrazia poi la Polizia Municipale “che, a dispetto dei numeri esigui, sta combattendo un’eroica battaglia per la salute di tutti noi”.

Condividi su