Cagliari-Napoli: probabili formazioni e statistiche

Riprendere la scalata in campionato. E’ questo l’obiettivo del Napoli di Gennaro Gattuso che dopo il ko interno contro il Lecce, sarà di scena alla Sardegna Arena contro il Cagliari di Maran, reduce dalla sconfitta esterna contro il Genoa.

Per quanto concerne le formazioniGattuso dovrebbe confermare il 4-3-3 che ha battuto l’Inter in Coppa Italia, ma con qualche modifica rispetto all’undici iniziale: Ospina  in porta; difesa a quattro formata da Di Lorenzo(in ballottaggio con Hysaj), Maskimovic, Manolas e Mario Rui.  A centrocampo, spazio a Demme, coadiuvato da Allan Zielinski, mentre in attacco confermato Dries Mertens, supportato ai lati da Callejon( in vantaggio su Politano) ed Insigne che dovrebbe partire dal 1′ minuto dopo l’assenza contro i nerazzurri.

Tutto confermato in casa Cagliari, con il tecnico Maran che dovrebbe confermare il suo 4-3-1-2: Cragno tra i pali; difesa a quattro formata da Mattiello, Pisacane, Klavan e Pellegrini. A centrocampo, spazio a Cigarini, coadiuvato da Ionita e Nandez, mentre sulla trequarti( vista l’assenza per squalifica di Nainggolan), chance per il neo acquisto Pereiro, pronto ad innescare il tandem offensivo formato da Simeone e Joao Pedro.

Sarà il confronto numero 34 tra queste due compagini: 9 vittorie per i sardi, 15 pareggi, 9 successi per gli azzurri. Nella sfida della passata stagione, i partenopei s’imposero per 1-0 grazie alla perla su calcio di punizione di Arek Milik, mentre l’ultimo successo dei sardi risale al al 19 aprile 2009: un secco 2-0 firmato dalle reti di Jeda e Lazzarri.

In merito al percorso in campionato da parte della formazione azzurra, si è espresso il difensore partenopeo Giovanni Di Lorenzo che ha sottolineato:”Siamo una squadra forte, con uomini di qualità ed è giunto il momento di dimostrarlo con continuità. Abbiamo ancora margine perchè mancano tante gare fino al termine della stagione”

Infine, l’ex terzino dell’Empoli è ritornato sulla grande vittoria contro l’Inter e ha espresso le sue considerazioni in merito alla super sfida di Champions contro il Barcellona:”Non era facile tenere testa all’Inter, ci siamo riusciti ed è stata una bella risposta dopo la sconfitta con il Lecce. Serviva una prestazione di carattere e l’abbiamo ottenuta tenendo il campo con tanta solidità. Adesso c’è il secondo round ma se giochiamo da squadra abbiamo le nostre possibilità”

“Barcellona?Certamente sarà un match affascinante e magico, però ora pensiamo al prossimo incontro perchè in campionato c’è tanta strada da fare. Il Cagliari è un avversario molto difficile”.

Condividi su