Borrelli Protezione Civile

La Protezione Civile risponde a De Luca: Inviato un milione di dispositivi. Ma sono solo camici, guanti e qualche mascherina

La Protezione Civile ha pubblicato un comunicato stampa dove risponde ufficialmente alle accuse del Presidente Vincenzo De Luca sulle mancate forniture. Però nel dettaglio del comunicato ci si rende conto che da Roma si sono tirati la classica zappa sui piedi. Perché, come leggerete di seguito, si fa menzione di camici, mascherine, guanti e quant’altro, ma mancano le strumentazioni principali per allestire le terapie intensive e sub intensive.

In merito alle dichiarazioni rilasciate agli organi di stampa del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, è opportuno precisare che – contrariamente a quanto da lui sostenuto – sono stati consegnati, alla Regione Campania, fino ad oggi, circa un milione di dispositivi. Nel dettaglio, si tratta 788.600 mila mascherine, circa 99mila ffp2 e ffp3, 109mila guanti in lattice, oltre 3000 dispositivi – tra camici chirurgici, copriscarpe e visiere di protezione – e 15 ventilatori (La Campania ne ha richiesti 603 ndr.) per terapia intensiva e sub-intensiva.

È in corso un lavoro incessante che, anche grazie all’approvazione del Decreto “Cura Italia”, sta dando segnali di risposta concreta anche in termini quantitativi che aumenteranno giorno dopo giorno.

Probabilmente dalla Protezione Civile Centrale a Roma, si ignora che i medici, anche se forniti di camice, guanti, copriscarpe, mascherina e visiere di protezione, ma senza ventilatori per la terapia intensiva e sub intensiva, senza caschi cpap e senza tubi endotracheali, rischiano solo di vedere le persone morire. 

Condividi su