Acerra

Da Acerra a Posillipo: 26enne truffa un’anziana e ruba 4mila euro, arrestato

Da Acerra a Posillipo, un 26enne aveva appena truffato un’ottantenne di Posillipo, spillandole 4100 euro spacciandosi per il nipote le aveva chiesto di consegnare ad un corriere il denaro in cambio di un pacco. In giornata poi l’avrebbe raggiunta e le avrebbe restituito la somma anticipata.

Il finto “nipote” e “corriere” – Pasquale C., 26enne di Acerra già noto alle forze dell’ordine –  è stato però fermato e  controllato in Via Manzoni da una pattuglia della Compagnia Vomero, impegnata in un vasto servizio di controllo del territorio disposto dal Comando Provinciale di Napoli: nelle  sue tasche l’intera somma di denaro. Grazie ad una rapida attività d’indagine, supportata anche dalle dichiarazioni rilasciate in denuncia dall’anziana, i carabinieri del Nucleo Operativo del Vomero e quelli della stazione di Posillipo hanno accertato che il denaro fosse provento della truffa appena consumata.

Il 26enne si è finto suo nipote e in una telefonata ha chiesto alla donna di accettare un pacco ordinato giorni prima sul web. Al corriere – ha continuato nella sua farsa – avrebbe dovuto consegnare la somma di 4100 euro quale prezzo dell’oggetto acquistato. Cadendo nel tranello, la vittima ha accolto il finto corriere, ricevuto il pacco e consegnato la somma.
Nella confezione solo un vecchio volume di un’enciclopedia medica. Il 26enne –  arrestato per truffa aggravata –  è stato tradotto al carcere di Poggioreale. Il denaro è stato restituito alla vittima.

Condividi su