Cardito Polizia Locale

Amministrative Cardito: al tavolo degli oppositori di Cirillo è scontro sul nome dello sfidante

Raucci batte i pugni sul tavolo e chiede a Mazza di fare un passo indietro per andare uniti contro Cirillo

[the_ad id=”23524″]

Ieri sera ulteriore incontro tra le forze che si oppongono al Sindaco uscente Giuseppe Cirillo. Le elezioni fissate il prossimo 20 settembre e l’esigenza di creare una solida alternativa al Sindaco uscente mettendo pressione ai tavoli delle trattative. Marco Mazza, già vicesindaco della Città di Cardito, in queste settimane ha costruito un valido gruppo di sostenitori, tra cui l’ex vicesindaco Luigi Iorio, l’ex consigliere comunale Luigi Credendino, l’avvocato Mormile e il suo gruppo ed altri validi professionisti. Ieri l’incontro con l’ex Presidente del consiglio Nunziante Raucci e il gruppo dei cosiddetti “barriani” che insieme agli ex consiglieri Rocco Saviano e Biagio Auriemma sostengono proprio la candidatura di Raucci. Al tavolo anche Pasquale Barra e Francesco Pisano.

Il confronto è stato duro e Raucci ha battuto i pugni sul tavolo avanzando la proposta di essere lui lo sfidante di Giuseppe Cirillo con il sostegno di tutti.

Cirillo alle scorse elezioni vinse proprio con l’appoggio dei barriani e di Nunziante Raucci che dopo alcuni anni passarono all’opposizione e tornerebbe a vincere se il tavolo dei suoi sfidanti non dovesse trovare la sintesi su un nome. Intanto Francesco Pisano in un post sulla sua pagina facebook fa capire che preferisce Marco Mazza e scrive tra l’altro: “Il mio amico avvocato Marco Mazza c’è, ci ha messo coraggio e sta costruendo una sana alternativa. Insieme al mio gruppo valuteremo nelle prossime ore. Servono energie. Soprattutto donne e giovani che possono aiutare a far comprendere agli altri che non esiste solo il cemento. A quelli che corrono sempre come i minions,  voglio avvisarli che un altro orrendo cappotto elettorale, questa volta, se dovesse succedere, non credo proprio che passerà inosservato a chi di dovere. Anche perché la puzza del malaffare, oramai è arrivata ai piani alti”.

L’intervento dell’ex Sindaco Peppe Barra a La Settimana

 

Condividi su