coronavirus vaccino

Frattaminore: Guasto all’impianto frigorifero Asl 2, salvi in extremis i vaccini antifluenzali

Un guasto nella tarda serata di sabato a un impianto frigorifero ha rischiato di compromettere la prossima campagna vaccinale nel territorio dell’Asl Napoli 2 Nord, vale a dire l’area metropolitana che comprende, tra gli altri, i comuni di Afragola, Giugliano, Pozzuoli.

Le celle frigorifere di un deposito Asl sito a Frattaminore sono infatti saltate, mettendo a rischio centinaia di dosi di vaccino destinate alla prossima campagna antinfluenzale sulla quale, tra l’altro, il governatore De Luca ha già preannunciato la necessità di una massiccia adesione da parte della popolazione. Il poco tempo a disposizione per evitare il deperimento dei vaccini, il cui valore è di diverse centinaia di migliaia di euro, ha fatto sì che il direttore del servizio farmaceutico dell’Asl Napoli 2 Nord Mariano Fusco pensasse alla più veloce delle soluzioni: piuttosto che provare ad individuare un altro deposito dell’Asl è stato chiesto aiuto alla «vicina» Federfar.Na, la società di logistica e stoccaggio di medicinali di proprietà di Federfarma Napoli.

«Ho ricevuto la telefonata sabato sera – commenta Gennaro Dello Iacovo, amministratore delegato di Federar.Na – ed in meno di mezz’ora un camion era già al deposito Asl per recuperare gli oltre 40 colli contenenti i vaccini che sono tutt’ora custoditi nella nostra cella frigorifero presso il deposito di Casandrino».

Una perfetta sinergia tra pubblico e privato che «permetterà di avviare quanto prima la campagna vaccinale straordinaria in vista del prossimo autunno» come ha commentato il direttore generale dell’Asl Napoli 2 Nord Antonio D’Amore in una lettera di ringraziamento al Presidente di Federfarma Napoli Riccardo Maria Iorio. «Federfarma Napoli – ha spiegato il Presidente Iorio – è sempre pronta a collaborare con la parte pubblica sia in occasioni emergenziali come questa, ma anche e soprattutto, magari già per la prossima campagna vaccinale, quale megafono informativo per la popolazione».

Condividi su